Il Tirreno
giovedì 24 ottobre 2013

LIVORNO | Martedì 06 Settembre 2011

Sciopero Cgil, il corteo e le contestazioni al sindaco

inviato da giacomo17 video

5149

visualizzazioni

Livorno: manifestazione organizzata dalla CGIL. Manifestazione molto partecipata, credo che la presenza sia oltre i 6000, partecipanti. Non è solo merito della CGIL, questo è quello che credo vada capito, molti non appartengono al sindacato di sinistra, come vogliamo far credere, la verità e che oggi la crisi la sentono tutti, i lavoratori in primis, ma dietro ci sono i commercianti, le associazioni e partiti, i movimenti che non s’identificano nei sindacati e partiti, quindi il merito della CGIL e quella di aver solo proposto e realizzato la manifestazione, ma sono loro che hanno dato il buon risultato, i lavoratori. Ciò che invece mi ha turbato un po’ è l’attacco rivolto al sindaco Alessandro Cosimi. Non approvo ciò che e stato detto a suo danno, ma approvo il pensiero, l’amministrazione comunale da ben oltre quindici anni non cura gli interessi dei cittadini, ma tende sempre ad accontentare i poteri forti locali, infatti, molti sono i comitati che si esprimono in tal senso, nel programma del PD si parla di Partecipazione, intanto non pubblicano le informazioni importanti come la costruzione di un Rigassificatore, Discarica e centrali a biomasse, cose nocive, che devono essere dette per legge ai cittadini, invece? Scrivono piccoli annunci microscopici, che nemmeno la lente di ingrandimento riesce a farlo visualizzare, dove la partecipazione.

Livorno, Cgil, Sciopero

Commenti a questo video (2)

giacomo

giacomo

Caro Fabrizio, sono convinto che dici così in buona fede, i trapassi, devono essere fatti gradualmente, in modo precipitoso possono causare grossi danni. Mentre su (Basta operai,) si dice un'altra cosa, tutti quelli che lavorano sono operai, difendere i diritti dei lavoratori, ecco cosa intendo dire, vedi in questo cambiamento (dall'industria al turismo) sai quanti posti di lavoro abbiamo perso? Ecco! fatti questa domanda, tira la somma, Livorno oggi si e impoverita di posti di lavoro.

fabrizio

fabrizio

Basta con Livorno operaia. Proviamo a ripensarla.Livorno potrebbe vivere di turismo,con una costa stupenda come possiede.Nelle citta' turistiche si vive bene,e non ci sono grandi crisi,come nelle citta' industriali.La cricca fa di tutto per distruggere le potenzialita' turistiche di Livorno.Perche' teme le partite iva che si verrebbero a creare.E conseguentemente perdere il potere politico.E gli stipendi che ora percepiscono. Alle nostre spalle. Nizza,Viareggio Rimini Isola d'Elba,Cesenatico